Presentata la Virtus Bologna 2012-2013 a Finale Emilia

E’ partita ufficialmente la stagione 2012-2013 della Virtus Bologna, targata Saie3. Location insolita, ma molto sentita, i giardini “De Gasperi” di Finale Emilia, uno dei comuni maggiormente colpiti dal sisma dello scorso maggio. L’unione tra Finale Emilia e la Virtus Bologna, uno dei prodotti “made in Emilia per eccellenza del nostro territorio” è stata omaggiata fin da subito dalle parole del sindaco Fernando Ferioli, che ha ringraziato la Virtus, tutto ciò che questa società rappresenta e il suo presidente Claudio Sabatini. Gigi Terrieri, storica voce delle Vu Nere, ha quindi presentato staff e giocatori presenti. Mancavano Peppe Poeta (nuovo capitano) e Angelo Gigli, impegnati con la nazionale per le qualificazioni ai prossimi Europei, Steven Smith che arriverà la prossima setimana, e i giovani Matteo Imbrò e Simone Fontecchio, anch’essi impegnati con la nazionale Under18, Jakub Parzenski, infortunato, e Jonathan Person, impegnato con la nazionale maggiore svedese. Dei giocatori che sicuramente faranno parte della prima squadra bianconera c’era Mason Rocca, ex avversario di lunga data delle Vu Nere, e che come ha ricordato Terrieri “ci ha sempre fatto tanto male”, e Viktor Gaddefors, ritornato alla Virtus dopo un ottima annata ad Avellino. Oltre a loro, molti giovani bianconeri sul palco allestito per l’occasione al parco di Finale Emilia: alcuni neo campioni d’Italia Under19, Aristide Landi, Federico Guazzaloca, Mattia De Ruvo, Alessio Tugnoli, Agostino Donati e Adam Pechacek (Pechacek ha vinto anche lo scudetto Under17. Classe 1995, era il più giovane giocatore presente); e alcuni ragazzi prodotti dal vivaio virtussino che finito il settore giovanile hanno disputato l’ultima o le ultime stagioni in diverse squadre d’Italia: tra questi Riccardo Moraschini (l’anno scorso a Sant’Antimo, potrebbe restare in Virtus), Giulo Gazzotti (l’anno scorso a Latina), Luca Fontecchio (l’anno scorso a Torino), Simone Fabiani (l’anno scorso a Firenze e Roseto), Francesco Quaglia e Michele Vitali (entrambi a roster con la Virtus in Serie A già l’anno scorso). C’era anche Giordano Consolini, responsabile del settore giovanile e allenatore dell’Under19 quest’anno, applauditissimo dai tifosi presenti e dal gruppo dei Forever Boys. C’era tutto lo staff della prima squadra, sia dirigenziale con PierGiorgio Bottai, Massimo Faraoni e Claudio Sabatini, che tecnico, col nuovo fisioterapista Andrea Nobili, con Sandro Bencardino ancora preparatore fisico, Alex Finelli ancora capo allenatore e Daniele Cavicchi e Christian Fedrigo, ancora come assisenti. Proprio Finelli ha preso la parola dopo le presentazioni. “E’ molto bello essere qui, speriamo di tornarci per un’amichevole con la squadra al completo. Qui qualche mese fa è successo qualcosa di terribile, c’è gente che ha perso la propria attività, o la propria casa. Noi affrontiamo problemi che non sono assolutamente paragonabili a questi, tra i peggiori che possono capitare. La chiave però sta nel come reagiamo alle difficoltà, il comportamento che adottiamo. Oggi qui abbiamo Mason Rocca, un guerriero, che è un esempio di atteggiamento. E’ fondamentale mettere il noi prima dell’io, cercando di superare noi stessi. E’ bello avere qui tanti giovani oggi, arriveranno poi gli altri giocatori e avremo tante avventure da passare insieme.” Anche Claudio Sabatini ha sottolineato la vicinanza della Virtus a Finale Emilia, promettendo “l’ingresso gratuito per vedere la Virtus a tutti gli abitanti di Finale Emilia. Poi ci saranno altre iniziative come quella di Modena dell’ 6, 8 e 9 settembre a Modena (trofeo EA7-Saie3, con l’incasso che verrà devoluto alle popolazioni terremotate). Grazie a tutti i tifosi, alla città di Finale Emilia che ci ospita, agli sponsor, lo staff, i ragazzi”. Sulle nuove polo della Virtus compare già il doppio scudetto giovanile conquistato a giugno, coi titoli Under17 e Under19. A fine presentazione sono stati distribuiti ai tifosi magliette della Virtus da parte della Macron, sponsor tecnico dei bianconeri, poi, brindisi coi tifosi e foto ricordo.


Tag:,